Freddo

Freddo
Freddo Argot.pdf110.86 KB

Cosa accadrebbe se potessimo vedere quali conseguenze avrà nel futuro una scelta che operiamo?

Emanuele, un magistrato che si occupa di antimafia e che soffre di attacchi di panico, sta per abbandonare sua moglie e suo figlio. Vuole cambiare città, andarsene via con la sua giovane amante quando, improvvisamente, viene rapito da uno spietato killer che lo rinchiude in una cella frigorifera in attesa del mandante che gli ha commissionato l’omicidio.

Il committente non arriva. Stranamente, però, la cella frigorifera si attiva ed il freddo aumenta minuto dopo minuto.

Passa del tempo, e poiché sembra che entrambi gli uomini stiano andando incontro a morte certa, vittima e carnefice iniziano a parlare.

Per una serie di coincidenze, il magistrato scopre che il killer non è altri che suo figlio nel futuro. Il tempo si è bruciato e la tragedia che ha portato il ragazzo a diventare ciò che è, ha avuto inizio proprio in seguito all’abbandono da parte sua.

Alla fine il mandante arriva. Cosa farà il giovane: ucciderà suo padre o no?